La raccolta fondi per far volare la Sardegna

Ryanair dimezza i voli: gli imprenditori sardi fanno rete e propongono un fondo per trattenere più tratte aeree possibili, grazie all'impegno di imprese e cittadini.


Nelle ultime settimane abbiamo parlato molto del caso #RyanairSardegna.

Ora vogliamo descrivere l’unica soluzione al momento sul tavolo: il piano Marshall degli imprenditori sardi.

L’IDEA DEGLI IMPRENDITORI: IL FONDO SALVA VOLI

L’idea è molto semplice: raccogliere più soldi possibili per salvare delle rotte aeree. I leader di questa iniziativa sanno che non c’è tempo, ma bisogna comunque fare qualcosa.

Per questo, è già attivo un fondo per raccogliere delle donazioni. Possono partecipare tutti: grandi e piccole imprese, attività del comparto turistico e non, hotel, B&B, affittacamere e singoli cittadini. Si, anche i privati cittadini possono donare qualcosa (come avevamo suggerito). Perché è in ballo l’economia locale e regionale.

PERCHÉ PARTECIPARE

Al momento questa è l’unica iniziativa concreta per mantenere delle importanti tratte in Sardegna, con Ryanair o altri vettori. Se il traffico aereo diminuisce, diminuiscono i flussi di persone. Questo si riflette su: settore alberghiero, ristorazione, bar, autonoleggi e tutte le attività legate al turismo, grande distribuzione, commercio, artigianato e così via. Insomma, si riflette dappertutto, arrivando a questa conseguenza:

MENO VOLI=MENO LAVORO.

È un’equazione immediata.
Per questo l’azione degli imprenditori (se portata a termine) è importante: salvare dei voli significa salvare attività imprenditoriali e posti di lavoro.

SODDISFATTI O RIMBORSATI

Chi ha lanciato questa iniziativa sa di avere una grande responsabilità verso chiunque donerà dei soldi. Per questo, vuole essere chiaro: faremo il possibile, e anche qualcosa in più.

Ogni euro sarà destinato per garantire voli da/per la Sardegna, in particolare su Alghero.
Coinvolgendo chiunque possa essere interessato.

Se poi l’iniziativa non dovesse raggiungere l’obiettivo, i soldi potranno essere restituiti a chi li ha donati, a meno che il donatore non sia d’accordo a lasciarli a disposizione del fondo Salva Voli, per continuare a lavorare e trovare nuove compagnie aeree e nuovi voli.

AFFRONTARE L’EMERGENZA

Questa è un’emergenza. E di fronte a un’emergenza, è bene essere compatti e uniti, per affrontarla insieme.

In questo caso, più che pensare a “Quanto mi costa una donazione”, è giusto pensare a “Cosa perdo se non la faccio”.

Per fare un esempio: se un privato dona 20 euro, magari comprerà un regalino di Natale in meno. Ma quando potrà prenotare un Alghero-Parigi (o Stoccolma o Madrid) a 50 euro invece che a 200 (provate ad andare a Stoccolma senza i low cost, con gli scali), avrà comunque risparmiato. Anzi, guadagnato.
Per non parlare dei posti di lavoro che si potrebbero salvare mantenendo i voli (o perdere se questi non ci saranno).

FARE QUALCOSA, SUBITO

L’iniziativa di Confcommercio, Federalberghi e delle altre sigle è nobile e concreta, volta a fare qualcosa subito. Non rappresenta una “soluzione totale”, ma al momento appare come la migliore idea a breve termine.

Al momento non è possibile sapere quanti voli o da quali compagnie: il primo interlocutore sarà Ryanair: se non si dovesse trovare un accordo, si cercheranno altri (EasyJet, WizzAir per esempio). Da parte dei promotori, si garantirà comunque il massimo impegno per fare fruttare questo “investimento” realizzato da aziende e privati cittadini.

Ogni donazione è un investimento sul futuro della Sardegna. Perché qui c’è in ballo davvero molto.

L’iniziativa, come detto prima, è allo stesso tempo nobile e di difficile realizzazione. Ma non è impossibile.

Se anche voi volete crederci, questo sono le coordinate per fare le donazioni.

 

Isola-che-vola-fondo-salva-voli-alghero

Fondo Salva Voli: aeroporto di Alghero e Sardegna

 

Formato testuale (per un copia-incolla):

IBAN: IT 70 O 05676 17201 000070093337

CAUSALE: Fondo straordinario a sostegno delle linee aeree dell’Aeroporto di Alghero

Conto depositato presso la Banca di Sassari e intestato a CONFCOMMERCIO NORD SARDEGNA Sede Corso Pascoli 16/B – 07100 Sassari Tel. 0792599551 – 0792599500; Email: confturismo@confcommercio.sassari.it

Chi vuole può partecipare.

Buona fortuna a tutti noi.

Commenta

commenti